ITALIANA CONDUTTORI Srl - PI 00180690182

italiano english german french spanish russian

Cavi Ethernet Flessibili: descrizione e scelta d’uso del cavo migliore

Cavo di rete solido o flessibile? 

L’uso del cavo flessibile nasce quando c’è un’esigenza bel precisa:

-          I cavi resistono meglio alla manipolazione, in quanto utilizzano conduttori in rame multifilo e sono indicati quando si hanno piegamenti ripetuti;

-          Nel caso ci siano difficoltà di posa nei tubi con i cavi rigidi.

Mentre i cavi ethernet solidi contengono conduttori solidi, quelli di connessione sono realizzati con conduttori flessibili (trefolo in rame). La flessibilità permette loro di resistere alle insidie delle manipolazioni come le riconnessioni che implicano frequenti flessioni.

La serie denominata LANF fa riferimento proprio a questa tipologia di cavi.

Le bretelle di permutazione preassemblate e testate in fabbrica sono di gran lunga la scelta consigliabile per fornire la connessione tra i terminali del cablaggio orizzontale e i dispositivi di connettività di rete, come commutatori (switch) e concentratori (hub), attraverso i pannelli di permutazione; inoltre, realizzano le connessioni tra le prese, solitamente a muro e i dispositivi di rete, quali: computer, stampanti e altri dispositivi Ethernet di servizio.

Sono la parte del cablaggio di rete che si può effettivamente vedere e manipolare. A causa della loro posizione esposta i cavi di connessione delle bretelle di permutazione sono quasi sempre l'anello più debole del sistema. Piegature, lacerazioni, strappi, schiacciamenti e contatti scadenti o usurati sono le insidie del campo d’applicazione e possono ridurre drasticamente le prestazioni di un cordone di permutazione.
Anche se è possibile costruire il proprio cordone di connessione con gli stessi cavi di dorsale, si sconsiglia vivamente questa pratica e si suggerisce l’uso di apposite bretelle di permutazione industrialmente costruite all’uopo e della stessa categoria trasmissiva del cavi dorsali.
Nel caso in cui si desiderasse o fosse necessario creare una “bretella” con cavi da dorsale o cavi adatti all’uso su lunghe distanze, è necessario scegliere delle spine idonee all’intestazione del cavo avendo cura di controllare i diametri, espressi in mm o AWG, sia del conduttore interno che dell’isolante, per accertarsi della compatibilità tra cavo e connettore.

La costruzione dei cavi di permutazione esige molta precisone per garantire le necessarie e costanti prestazioni di trasmissione, così come la manifattura delle stesse spine RJ45 e il preciso allineamento parallelo delle lamine di contatto che costituiscono una piattaforma capacitiva, altrimenti fonte di accoppiamento dei segnali o diafonia.

Inoltre, la detorsione e separazione delle coppie come risultato del processo di terminazione aumenta la suscettibilità del cavo contro le interferenze. Se ciò non bastasse, il processo di piegatura meccanico che fissa il connettore al cavo potrebbe potenzialmente turbare la geometria normale del cavo schiacciando le coppie di conduttori e questa è un'altra fonte di interferenza Crosstalk e una ulteriore fonte di attenuazione. Da tutto questo si deduce che le bretelle realizzate e testate in fabbrica sono i componenti necessari per ottenere coerenti ed affidabili prestazioni di trasmissione.
Suggeriamo anche di tenere sempre in considerazione le indicazioni in merito al minimo raggio di curvatura e alla massima forza di trazione mentre va realizzato un raggruppamento lasco dei fasci di cordoni con fascette, affinché possano ruotare liberamente quando si riposizionano sui pannelli, mentre vanno sempre evitati i grovigli dei cavi stessi.
L’offerta del Cavi ethernet flessibili Cavel, serie LANF ha queste caratteristiche come limiti:
-          Raggio di curvatura minimo 20/40 (cat. 5e);
-          Spessore cavo minimo 5 mm (cat. 5e);
-          Capacità di Banda a seconda della categoria da 100 a 600 MHz.

Vedi i nostri cavi flessibili